BONIFICA E SMALTIMENTO AMIANTO
Lavori di rimozione e bonifica di manufatti in cemento amianto (eternit) Agrigento - Sicilia

L'azienda e specializzata nella bonifica di amianto in tutto il territorio della Regione Sicilia e nelle provincie di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Messina, Palermo, Trapani, Ragusa, Siracusa.

L’amianto, eternit o asbesto che dir si voglia è un materiale di grande utilità in svariati campi di applicazione, questo ha fatto si che, soprattutto in passato, ne sia stato fatto un uso piuttosto massiccio viste le sue proprietà:

- Resistente al fuoco e al calore;

- Resistente all’azione di agenti chimici e biologici, all’abrasione e all’usura;

- E' un materiale fonoassorbente e termoisolante;

- Costo estremamente basso.

Grazie a queste sue caratteristiche ha avuto un ampio utilizzo nel settore delle costruzioni ed in varie attività industriali.

Esistono però pochi materiali diffusi come l’amianto e altrettanto pericolosi per la salute dell’uomo, in quanto le sue fibre provocano malattie croniche e tumori alle vie respiratorie.

Il Centro di Recuperi Inerti di Minnella Michelangelo con sede ed uffici a Casteltermini in provincia di Agrigento ed operante in tutto il territorio Siciliano e specie nelle provincie di Agrigento,Caltanissetta,Enna,Ragusa,Siracusa,Trapani,Palermo,Catania e Messina è iscritta all’ Albo dei Gestori Ambientali, realizza lavori di bonifica e smaltimento nel rispetto delle leggi e dell’ambiente, sia che si tratti di coperture civili ed industriali, sia di manufatti quali canne fumarie, serbatoi, colonne di scarico ecc.

Modalità di intervento sull'amianto:

Rimozione: intervento tecnico consistente nello smontaggio di manufatti in opera e nel loro allontanamento definitivo, il tutto mediante le procedure previste delle vigenti norme in materia.
Incapsulamento: trattamento superficiale di un materiale in amianto con prodotti aventi la capacità di consolidare la matrice e/o realizzare un rivestimento protettivo.


L'azienda inoltre dispone in proprio di tecnici abilitati per la predisposizione dei piani di lavoro presso le Aziende sanitarie provinciali - Adesso vi forniamo dei consigli utli di ciò che sia la bonifica e lo Smaltimento dell'Amianto e dell'Eternit

Cosa Bisogna sapere sull’Amianto e sulle Eternit

Nasce quindi l’esigenza di sapere tutto sull’amianto/eternit, questo materiale nocivo che deve essere smaltito dal nostro mondo.

Inoltre saranno inserite anche delle offerte pubblicitarie delle aziende che trattano appunto lo smaltimento dell’amianto.

L’eternit è un materiale costituito da un miscuglio di cemento e amianto e, dopo aver accertato che le fibre di amianto sono altamente cancerogene, la produzione è stata vietata in Italia dal 1992, mentre il suo utilizzo in edilizia è continuato fino al 1994.

Di per sé le onduline di eternit non sono pericolose se sono in buone condizioni, ma diventano potenzialmente letali quando si sbriciolano per l’usura del tempo; emettono infatti polveri sottilissime che se inalate possono provocare il mesotelioma polmonare.

A riprova di questa pericolosità del materiale sono le migliaia di morti che si sono verificate nelle quattro località italiane dove avevano sede gli stabilimenti di produzione, morti che non hanno coinvolto solo i dipendenti delle fabbriche,ma anche gli abitanti che nulla avevano a che fare con il ciclo di preparazione delle micidiali onduline.

La maggior parte delle abitazioni e degli edifici industriali costruiti prima del 1994 conservano degli elementi in eternit, soprattutto coperture di tetti, ma non è obbligatorio rimuoverle a meno che non si presentino crepe o rotture, infatti finché sono in buono stato non vi è alcun rilascio di polveri.

Nel momento in cui però ci si rende conto che l’eternit ha subito dei danneggiamenti in seguito al’usura del tempo o semplicemente quando si deve procedere a una ristrutturazione, bisogna agire secondo quanto prescrive la legge e rivolgersi a ditte specializzate.

Non è infatti permesso ai semplici cittadini né asportare l’amianto dal luogo in cui si trova, né smaltirlo.

Ciò è dovuto al fatto che durante la sua rimozione si possono produrre delle polveri che assolutamente non devono essere inalate, mentre per quel che concerne il suo smaltimento non va fatto in una discarica di materiali inerti, ma in luoghi appositi dove viene conservato in condizioni di sicurezza.

Per questi motivi quando è necessario procedere ad asportare delle coperture in eternit bisogna rivolgersi a ditte specializzate che provvedono allo smontaggio degli elementi operando senza causare rotture e con un abbigliamento protettivo apposito.
Share by: